Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Cinque modi per dimagrire camminando

Camminare, si sa, aiuta a dimagrire e a restare in forma, ma lo si fa sempre meno, perché l’automobile, data la comodità, è una tentazione alla quale difficilmente riusciamo a resistere. Succede così che ci affidiamo ad essa anche per tragitti molto brevi, con il risultato che il nostro girovita immancabilmente ne risente. Ecco 5 consigli per sfruttare al massimo il potere dimagrante (e non solo) della camminata.

NO ALL’ASCENSORE

Aiuta a fare prima e ci evita la fatica di fare le scale, ma l’ascensore ci impedisce anche di sfruttare i benefici che le scale possono offrirci; il movimento tipico che i gradini ci costringono a mettere in atto, soprattutto in salita, è un ottimo allenamento che consente di smaltire calorie, dimagrire, tonificare gambe e glutei e “massaggiare” il nostro cuore, motivi sicuramente validi per decidere di rinunciarvi o, comunque, di usarlo il meno possibile.

COMMISSIONI “A PIEDI”

Uscire per comprare il latte, recarsi alla posta o andare a prendere un caffè al bar: a chi non capita almeno una volta al giorno? Ebbene, anche queste piccole incombenze quotidiane possono aiutarci a dimagrire, basta andare a piedi ed evitare la macchina.

PARCHEGGIO “STRATEGICO”

Forse non ci hai mai pensato, ma puoi parcheggiare in maniera tale che questo semplice gesto possa contribuire a mantenerti in perfetta forma. Come? Non devi fare altro che parcheggiare un po’ più lontano da casa ed eventualmente anche dal posto in cui lavori, in modo che sarai costretto a percorrere un tratto di strada a piedi. Valuta l’ulteriore lato positivo, quando esci e parcheggi in zone meno affollate lontano dal luogo di interesse, avrai molta più probabilità di trovare un parcheggio gratuito, ottenendo anche così un risparmio economico. Sembra poco, ma non lo è affatto, soprattutto in abbinamento ad altre pratiche “salutiste” come quella di evitare l’ascensore.

CAMMINATA VELOCE

Non tutti i modi di camminare sono uguali: per favorire il dimagrimento il passo più indicato è quello veloce. In pratica devi camminare a passo svelto e cadenzato, senza rallentamenti, e vedrai che i risultati non tarderanno a mostrarsi non soltanto in termini di perdita di chili, ma anche di tonificazione e rassodamento generale.

CAMMINARE NON BASTA…

Camminare è un’attività di fondamentale importanza per perdere peso, ma ovviamente da sola non basta e deve essere accompagnata da uno stile di vita sano e regolare, che preveda un’alimentazione bilanciata e la rinuncia a pratiche dannose non solo per la linea ma anche per la salute (fumare, bere alcolici, mangiare troppo e male ecc.). In particolare, se decidete di dedicarvi alla camminata come attività sportiva vera e propria, ricordatevi di non appesantirvi prima, durante e dopo, concedendovi solo pasti leggeri e sani.

PROBLEMI FISICI TI IMPEDISCONO DI ALLENARTI?

Sempre più spesso posture errate, vita sedentaria e problemi posturali causano infiammazioni o infortuni vari quando iniziamo un’ attivita fisica. Se è questo il tuo caso una figura professionale che può rimetterti in sesto è sicuramente il chiropratico; la chiropratica infatti si concentra sul trattare le cause che provocano i problemi fisici anziché trattare i sintomi, ripristinando le normali funzioni del nostro organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *