Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Colagene marino, cos’è?

Estratto naturale che può essere utilizzato sia come integratore alimentare, ma anche come cosmetico è il collagene marino. Grazie ai suoi principi il prodotto aiuta a ritardare i processi del tempo permettendo alla pelle di assumere un aspetto più sano e giovane. Stiamo parlando di un’importante proteina che è già, in maniera naturale, presente nel nostro organismo sia a livello tessutale che a livello degli organi. Assicura vigore alle ossa, alla pelle, ai tendini e alle articolazioni, ma è fondamentale anche per mantenerne la flessibilità.

Cause che riducono la presenza di collagene

L’eccessivo sport, un periodo di forte stress, il consumo di tabacco e l’esagerata presenza di caffeina nell’organismo insieme al normale avanzare dell’età, possono essere fattori che inducono un’evidente riduzione di questa proteina nel nostro organismo.

Benefici del suo utilizzo 

Quindi se riscontrate un’eccessiva stanchezza, dolori articolari e la pelle ha perso luminosità e tende a ferirsi più facilmente, forse il vostro corpo è carente di collagene e potreste avere la necessità di reintegrarlo. Il collagene marino, dunque, è un antiossidante ed in quanto tale aiuta nei processi di rigenerazione cutanea rallentando i processi di invecchiamento.

Capace di intervenire nei confronti dei radicali liberi, questa proteina, aiuta a mantenere elastici i tessuti, riuscendo anche a rendere meno evidenti i segni del tempo. La sua composizione consistente non solo in proteine, ma anche in grassi omega 3 che vengono prelevati da alcune specie di pesci tropicali, aiuta sotto diversi aspetti. Aiuta, infatti, a far guarire più velocemente le ferite, rendendo i tessuti più elastici e sani; é così che previene anche strappi, lesioni muscolari o tendinee. La pelle, grazie all’effetto anti-age, risulta più elastica, luminosa e soda.

A chi se ne consiglia l’uso

Per le proprietà antiossidanti e per la capacità che ha di opporsi ai radicali liberi, l’uso del collagene marino é consigliato alle donne in menopausa che evidenziano una riduzione della tonicitá e della luminosità del viso. Per le sue proprietà elasticizzanti é consigliato agli anziani che più frequentemente si trovano a contrastare crampi e dolori agli arti. Come proteina che offre molti vantaggi muscolari e articolari é utile per evitare o migliorare infiammazioni e strappi. Se si avverte la necessità di dare una mano ai capelli ed alle unghie, per rendere le prime più forti ed i secondi meno fragili é consigliato l’uso di collagene marino.

Come far rendere al meglio il collagene marino

Come già ribadito più volte il collagene marino è una proteina ed in quanto tale si presenta come una catena che si ricurva su se stessa. Una volta raggiunto l’intestino e lo stomaco gli anelli della catena, cioè gli aminoacidi, si sgretolano e possono essere introdotti nei tessuti e nel sangue.

Gli anellini, a questo punto, possono prendere diverse strade: vengono usati per fornire energia all’organismo, possono andare a integrare le carenze della pelle o, in qualche caso, trasformarsi in grassi. Di conseguenza non serve assumerne ulteriori quantità pensando di ottenere il risultato desiderato perché, a volte, può anche essere controproducente. È opportuno, affinché si ottenga l’effetto auspicato, associare l’uso del collagene marino alla vitamina C e all’acido ianuronico.

D’altra parte al fine dell’utilizzo specifico relativo alla pelle il collagene marino ha bisogno proprio della vitamina C. Il collagene marino è, dunque, un prodotto totalmente naturale che, in quanto tale, non presenta effetti collaterali.  Sono state verificate rare reazioni allergiche in soggetti sensibili al prodotto. In conclusione il collagene marino é un prodotto che, come abbiamo visto, può essere utile per la soluzione di varie problematicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *