Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

A cosa serve un corso di massaggio sportivo

Un corso di massaggio può essere molto utile per imparare i rudimenti e le tecniche del massaggio sportivo, una pratica che garantisce molteplici effetti benefici all’organismo. A essere interessata è, in particolare, la circolazione del sangue, dal momento che i vasi sanguigni sono dilatati dall’attività di manipolazione e ne traggono beneficio vedendo la propria capienza aumentata. Si innesca una vascolarizzazione maggiore rispetto al solito, che si traduce in una quantità di ossigeno superiore per le cellule e per i tessuti. Tra gli altri vantaggi che ne derivano, si segnala una consistente reattività dei muscoli al momento dello sforzo e la possibilità di smaltire le tossine.

Frequentare un corso per massaggiatori per conoscere i massaggi sportivi, dunque, è molto importante per le conseguenze positive che gli stessi possono innescare in chi li riceve: per esempio, vengono stimolate le fibre muscolari, cosa fondamentale per un atleta sia prima di prendere parte a una competizione che al termine dello sforzo, quando c’è bisogno di recuperare il muscolo, specialmente se ci sono stati intensi carichi fisici o sono state interessate le articolazioni. Sviluppare i muscoli e tenerli tonici non serve solo ad apparire in forma o a essere protagonisti di prestazioni di alto livello, ma permette di proteggere anche i legamenti e le giunture.

Cosa si impara con un corso di massaggio

In diverse circostanze le tecniche che vengono applicate nel corso di un massaggio sportivo hanno la capacità di lenire i dolori, e in particolare quelli che si verificano dopo un momento di sforzo. Si può parlare di tecniche terapeutiche, dunque, che permettono di ripristinare nel minor tempo possibile la reattività muscolare. Di questa stimolazione approfitta anche la pelle, visto che con il massaggio vengono rimosse le cellule morte della cute. In più, il tono della pelle migliora, diventando più teso, e la sua traspirazione viene potenziata. Insomma, un massaggio di questo tipo va a rilassare il sistema nervoso e innesca un miglioramento del sistema circolatorio; in più, favorisce il ricambio metabolico e aumenta il drenaggio dei liquidi e delle tossine. Oltre al rilassamento della muscolatura contratta, poi, i tessuti muscolari vengono ossigenati, e si assiste a un miglioramento dei tempi di recupero in seguito allo sforzo che è stato compiuto.

Quando c’è bisogno di un massaggio sportivo

Come si è visto, un massaggio sportivo è utile sia in fase di allenamento che prima e dopo una gara. La muscolatura deve essere preparata ad hoc prima di qualsiasi impegno muscolare intenso, con dei massaggi studiati appositamente per evitare inconvenienti. Il massaggio pre-gara, in particolare, serve a riscaldare i muscoli e deve essere applicato pochi minuti prima che si compia uno sforzo fisico. La prevenzione dei traumi è solo uno degli scopi che ci si prefigge con questa pratica, che serve anche a migliorare e ad aumentare la mobilità delle articolazioni. Un massaggio di questo tipo non dura più di cinque o sei minuti e si basa su manovre non troppo pressanti ma abbastanza rapide, utili per favorire il passaggio nei muscoli del sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *