Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Un videogioco al giorno toglie il medico di torno

Fonte: Pixabay

Videogame: da minaccia a possibile risorsa

Potrà sembrare assurdo ma giocare a un videogioco potrebbe aumentare le dimensioni del nostro cervello e migliorare alcune capacità cognitive. Diversi studi hanno dimostrato come giocare faccia bene alla mente e ai nostri stati d’animo, ovviamente sempre tenendo a mente le raccomandazioni delle nostre mamme: l’importante è non eccedere nelle ore passate davanti allo schermo e con utili pause nel mentre.

Secondo Andrea Facoetti, docente di Neuropsicologia dello sviluppo e riabilitazione all’Università degli Studi di Padova, i videogiochi possono giocare un ruolo importante nel miglioramento delle attività cognitive: studi condotti in questo settore hanno evidenziato un netto miglioramento dello span d’attenzione e della percezione dello spazio nella maggior parte dei soggetti. Per soggetti dislessici, la modalità arcade aiuta ad aumentare la velocità di lettura e la ritenzione mnemonica, in quanto la velocità di comparsa è scomparsa delle scritte li porta a sforzarsi per riuscire a leggere più rapidamente e poter dunque giocare. Per migliorare davanti a una realtà virtuale, c’è bisogno di pratica constante e pazienza, proprio come succede per alcuni sport olimpionici come il tiro con l’arco, il piattello o il tiro a volo, dove la componente fisica è limitata e la vera fatica è tutta mentale.

Il Dott. Facoetti non è l’unico a pensarla così: anche secondo Jeffrey Anderson, professore di neuroradiologia presso la University of Utah School of Medicine, le connessioni neurali così sviluppate aiutano a concentrarsi e cogliere alcune informazioni importanti in un ambiente molto vasto.

Questi cambiamenti, essenzialmente, possono aiutare qualcuno a pensare con più efficacia. Grazie ai suoi studi, Anderson è riuscito a individuare come i videogame tendano a sviluppare zone del cervello come la corteccia frontale, il cervelletto e l’ippocampo, influenzando positivamente la memoria, le abilità motorie, la navigazione spaziale e la pianificazione strategica.

Quando si gioca a uno sport game o ai cosiddetti games of the brain il nostro cervello gestisce una quantità infinita di dati, inizia a riconoscere gli schemi e le tattiche migliori, come nel caso del gioco degli scacchi online, o deve ricordare le missioni e i ruoli dei vari personaggi, come in Call of Duty. Si tratta davvero di un allenamento continuo per cercare di prendere le decisioni a più convenienti in frazioni di secondo.

Fonte: Pixabay
Fonte: Pixabay

I benefici dei giochi di carte

Tra i vari giochi disponibili online con cui decidere di trascorrere del tempo, quello delle carte è sicuramente l’intrattenimento più completo per migliorare concentrazione, memoria e capacità analitiche. Quale modo migliore per trascorrere una serata rilassante con tutti i vantaggi socio-mentali che questo comporta?

Per chi si avvicina per la prima volta a questo intrattenimento così avvincente è possibile trovare su Internet recensioni dettagliate sulle varie proposte offerte dai numerosi siti di gaming e casinò online che includono questo tipo di passatempo. Può trattarsi di giochi semplici come il solitario, che migliora notevolmente la velocità nello spostare le carte, oppure di qualcosa di più complesso e stimolante come il blackjack. Questo gioco è meglio conosciuto come il gioco del 21, prediletto da Napoleone Bonaparte mentre era esiliato a Sant’Elena, ed aiuta ad affinare la capacità di calcolo e di memoria sia nel breve che nel medio termine, grazie alle tantissime varianti di gioco possibili.

Oggi con l’avvento del mondo connesso esiste anche l’opzione di allenare il nostro cervello sfidando un avversario elettronico oppure reale, come capita nei tornei live, dove è possibile comunicare con altri giocatori tramite chat e perché no, stringere nuove amicizie virtuali, rendendo la partita ancora più avvincente e senza che il gioco diventi di routine e noioso.

In conclusione si può affermare che includere un po’ di sano gaming nella vostra routine settimanale, che sia nel weekend o a fine giornata, non sia proprio una cattiva idea. L’unica cosa che rimane da fare è scegliere quali giochi possono aumentare la vostra salute fisica e mentale, in modo da rendere quest’esperienza il più salutare e divertente possibile.

Fonte: Pexels
Fonte: Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *