Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Canapa terapeutica e ricreativa: Easyjoint è la risposta italiana (legale)

Il gennaio 2017 è stato un mese estremamente significativo per quanto riguarda l’argomento legalizzazione nel nostro paese: da quel momento in Italia è stato possibile produrre e commercializzare a scopo terapeutico ed anche ricreativo la Cannabis Sativa, una delle varietà in assoluto più apprezzate e pregiate. Ovviamente ci sono dei requisiti di legge da rispettare ed il principale riguarda il contenuto di THC che non può superare lo 0,2%.

Dopo pochi mesi dal varo della legge, Easyjoint ha iniziato ad affacciarsi ufficialmente sul mercato della canapa legale italiana come precursore assoluto di una fetta di mercato che ancora non esisteva, priva di concorrenti e ricca di opportunità.

L’azienda è in costante crescita e lo dimostra grazie ai bilanci sempre positivi e alla capacità di auto sostentamento: il ricavato delle vendite è sufficiente per garantire investimenti continui senza necessità di ricorrere a prestiti. Viene da sé che non solo i consumatori stranieri ma anche diversi investitori hanno manifestato parecchio interesse nei confronti di questa nuova realtà italiana.

Il catalogo di Easyjoint

Per quanto riguarda i prodotti più significativi, è interessante menzionare sia le infiorescenze, sia l’olio CBD. Per quanto riguarda le prime, parliamo di derivazioni vegetali biologiche e controllate, coltivate sul suolo italiano ed essiccate a bassa temperatura per preservare tutte le caratteristiche benefiche originali.

Le varie infiorescenze femminili si distinguono tra loro per la miscela confezionata, per il diverso grado di purezza, per l’aroma sprigionato nonché per il quantitativo di CBD che determina particolari effetti benefici sul nostro corpo e che approfondiremo a breve.

Per quanto riguarda il quantitativo di THC, viene sempre rigorosamente rispettato il limite di legge che lo richiede inferiore allo 0,2%.

Estremamente interessante risulta l’olio CBD, estratto purissimo dell’olio di canapa biologico italiano che Easyjoint commercializza in tre concentrazioni differenti il 3, il 5 e il 10%. Per quanto riguarda la posologia, abbiamo un’indicazione massima giornaliera da non superare pari a 160 mg che possono essere facilmente dosati con il contagocce presente nella confezione.

La prima settimana di utilizzo si consiglia di partire con dosaggi più bassi da incrementare poi col passare dei giorni: a partire dalla seconda settimana le tre somministrazioni giornaliere possono passare a quattro, avendo fornito al nostro corpo il tempo necessario per imparare a reagire al composto.

Ma cosa c’è dentro l’olio CBD?

Il CBD è una sostanza che detiene numerose proprietà benefiche per la nostra salute e che può essere utilizzata sia scopo di integrazione, di prevenzione e sia addirittura per il trattamento nell’ambito di diverse patologie. Il CBD agisce come antinfiammatorio, immuno-modulante, anticonvulsivo e come importante sostegno al benessere sia fisico che mentale, inducendo rilassamento. L’olio CBD di Easyjoint è ricco di aminoacidi, sali minerali e vitamine, molecole antiossidanti, fitosteroli più omega 6 e omega 3 in un perfetto rapporto di proporzione 3 a 1.

Nonostante le numerose qualità benefiche è bene precisare che come tutti gli integratori alimentari, anche l’olio CBD è da considerarsi un’aggiunta supplementare, seppur naturale ed efficace, che resta valida nell’ambito di un’alimentazione equilibrata e di una regolare attività fisica. È importante altresì valutare insieme al proprio specialista l’utilizzo di questo prodotto in concomitanza a farmaci e alter terapie, per scongiurare qualsiasi effetto secondario indesiderato. Maggiori informazioni e la possibilità di acquisto di prodotti EasyJoint e non solo è disponibile sul sito www.iperhemp.com il supermercato della canapa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *